Trazione alla sbarra: come eseguirla | Virtvte Crossfit Rimini
Trazione alla sbarra

25 / Gen

Trazione alla sbarra

di Andrea Moscoso

Trazione alla sbarra consiste nell’appendersi ad una sbarra e alzare il proprio peso fino a portare il mento sopra ad essa.
Lo scopo dell’esercizio è rinforzare la parte alta del corpo, prevalentemente bicipiti e gran dorsale.

Come si esegue la trazione alla sbarra


Posizionati sotto la sbarra, impugnala con le mani prone e con una distanza tra loro leggermente superiore a quella delle spalle.

Prima di partire arretra ed abbassa le spalle.

Il movimento inizia a braccia completamente distese, tirati verso l’alto fino a portare il mento sopra la sbarra.
Scendi fino a distendere nuovamente le braccia e riparti per un’altra ripetizione.

Fai attenzione a

  • Non scoraggiarti se inizialmente non sei in grado di fare neanche una ripetizione, nel giro di breve lo sarai!
  • Inizia lavorando agli anelli.
  • Regola le cinghie in modo da poterli raggiungere stando in ginocchio, seduto sui talloni e con le braccia tese.
    Aiutati quindi nella trazione distendendo le gambe e spingendo a terra con il dorso dei piedi
  • Altro metodo per rendere possibile il movimento è l’ausilio di elastici.
    Ne esistono di diversi coefficienti elastici, in grado quindi di rendere più o meno facile l’esercizio.
  • Lavora su volumi importanti (usando se servono i metodi facilitati di cui sopra) facendo ad esempio sessioni da 5×8-10 ripetizioni con un recupero di almeno 1’ e 30”. Puoi raggiungere il volume più facilmente riducendo il numero delle ripetizioni con l’avanzare delle serie, ad esempio 1×12, 1×10, 1×8, 1×6 ed 1×4.

Richiedi informazioni

    • Privacy Policy
    Categorie: CrossFit