Ring dip: come eseguirli al meglio | Virtvte Crossfit Rimini
Ring dip: come eseguirli al meglio

25 / Feb

Ring dip: come eseguirli al meglio

di Andrea Moscoso

Ring dip: descrizione e finalità

Il dip è di fatto un piegamento sulle braccia svolto in posizione eretta. Nel dettaglio: impugna una coppia di anelli posti circa all’altezza del tuo petto. Aiutati saltando per posizionarti a braccia tese sopra di essi.
Fletti poi i gomiti fino a toccare con i bicipiti gli anelli e completa il movimento distendendo nuovamente i gomiti e portandoti nella posizione iniziale.
Nei dip il focus è un potenziamento della parte superiore del tronco, maggiormente, petto e braccia (tricipiti)

Come eseguire l’esercizio

dopo alcune prove regola gli anelli in modo che i piedi non vengano in contatto con il pavimento quando sei nella posizione bassa ovvero con i gomiti flessi.
Inizia il tuo esercizio con un leggero balzo per portarti sopra gli anelli in modo da avere le braccia tese ed i gomiti bloccati. Stabilizza il tuo corpo attivando l’addome e tenendo le gambe tese. Inizia una discesa controllata fino a portare in contatto i bicipiti con la parte superiore degli anelli.
Raggiunta la posizione bassa distendi le braccia fino a tornare a bloccare nuovamente i gomiti.

Ricordati di

  • di mantenere un certo allineamento tra busto e gambe
  • Evita oscillazioni attivando l’addome correttamente
  • Tieni le scapole addotte (vicine tra loro)
  • Gli anelli sono un supporto instabile, prendi confidenza gradualmente: inizia semplicemente cercando di stare fermo nella posizione alta (ovvero a braccia distese con i piedi sospesi da terra) per alcuni secondi. Tenere gli anelli premuti contro le cosce aiuta ad essere più stabili
  • A seguire inizia a fare delle negative, sali con l’aiuto di un balzo e scendi cercando di frenare la discesa il più possibile con le braccia
  • Aiutati poi con un elastico specifico per fitness (ne esistono di diversi spessori) che puoi fissare agli anelli. Appoggia quindi un piede sull’elastico e sarai agevolato nella fase di salita.
  • Alcuni esempi di programma di allenamento: fai il massimo numero possibile in 10’, a seguire ogni allenamento cerca di aumentarne il numero. Oppure ogni volta fai un test per vedere quanti dip puoi fare ininterrottamente (anche supportati da elastico) e poi fai 5 serie con metà delle ripetizioni massime.
    Recupa 1’30” tra le serie.
    Inserisci l’allenamento dei dip con altri esercizi che non vadano a stimolare gli stessi distretti muscolari.
  • valuta preventivamente con una visita dal tuo medico, o da un medico sportivo, l’idoneità degli esercizi

Richiedi informazioni

    • Privacy Policy
    Categorie: CrossFit